LINDY HOP

LINDY HOP

 Il Lindy Hop, la più conosciuta delle danze swing, è un ballo afroamericano nato ad Harlem, New York, durante gli anni Venti e Trenta.

Secondo la leggenda il nome fu dato da Shorty George Snowden che in occasione di una maratona di ballo durante le celebrazioni della trasvolata di Charles Lindbergh (detto lindy) sull’Atlantico (hop, balzo, salto), dopo aver eseguito uno dei suoi passi secondo uno stile già in voga in alcune sale da ballo di Harlem, disse che stava facendo il Lindy Hop, I’m doin’ the Hop… the Lindy Hop, probabilmente pensando al celebre volo da New York a Parigi del pioniere dell’aviazione degli Stati Uniti. Il Lindy Hop si balla prevalentemente in coppia ma esistono routine che prevedono dei passi da eseguire da soli.

Nella coppia ci sono due ruoli, indipendenti dal sesso: leader e follower: il leader guida il ballo, decidendo le figure e la loro sequenza, il follower segue le figure e le interpreta. Se si esegue una sequenza predefinita di passi, si sta eseguendo una “routine” o coreografia. Nelle serate di ballo, definite di “social dancing”, non vengono mai eseguite routine, ma si balla sull’improvvisazione guidata dal leader ed interpretata dal follower.

Vede il suo massimo sviluppo durante la cosiddetta Swing Era (1920 – 40) diventando un fenomeno di massa sopratutto attraverso gruppi spettacolo come i Whitey’s Lindy Hoppers ( di cui faceva parte Frankie Manning, uno dei padri fondatori di questo ballo), e attraverso scene danzanti presenti nei film di Hollywood ( tra cui Hellzapoppin’ o A day at the races).

Centinaia di ballerini senza discriminazione di razza affollavano le ballroom americane dove si esibivano le grandi orchestre swing. Il Lindy Hop è stato negli anni Trenta e quaranta del secolo scorso un vero esempio di integrazione culturale tra bianchi e neri ed insieme allo swing fu il primo fenomeno sociale trasversale nella storia degli Stati Uniti.

Svanito dopo la guerra, il Lindy Hop conosce la sua fase di “revival” durante gli anni 80, cominciando a diffondersi ovunque nel mondo. Il Lindy si balla su musica jazz-swing e come quest’ultima prevede una buona dose d’improvvisazione.
Interpretare la musica, sviluppare il proprio stile unico e divertirsi sentendosi parte di una grande famiglia (la comunità swing), questi sono gli scopi di questo ballo che, una volta provato, diverrà parte della vostra vita.